Occupazione senza titolo e usucapione del fondo a favore della P.A.

La Corte di Cassazione conferma la compatibilità dell'usucapione da parte dell'ente occupante con l'acquisizione sanante di cui all'articolo 42bis del Testo Unico degli Espropri. La decisione completa il quadro descritto nel recente articolo Occupazione senza titolo e prescrizione del risarcimento del danno.


Commento a Consiglio di Stato, Sez. IV, 19 aprile 2023, n. 3965


Link permanente: https://www.dirittopa.it/it/interventi/espropriazione/occupazione-senza-titolo-e-usucapione-del-fondo-occupato/ 

Criteri redazionali: processo civile vs processo amministrativo

Il 24 maggio il Ministero della Giustizia ha trasmesso al Consiglio Nazionale Forense lo schema del decreto recante "Regolamento per la definizione dei criteri di redazione, dei limiti e degli schemi informatici degli atti giudiziari con la strutturazione dei campi necessari per l'inserimento delle informazioni nei registri del processo, ai sensi dell'articolo 46 delle disposizioni per l'attuazione del codice di procedura civile e disposizioni transitorie", corredato dalla relazione illustrativa.


Dagli stati generali dell'avvocatura, convocati d'urgenza per il 14 giugno 2023, è emersa una posizione fortemente critica nei confronti della bozza.


Può quindi contribuire ad un approccio più razionale e informato al tema, rappresentare le differenze tra i criteri attualmente vigenti per gli avvocati amministrativisti e quelli che il Ministero si appresta a varare per i civilisti.


Criteri redazionali: processo civile vs processo amministrativo


Link permanente: https://www.dirittopa.it/it/interventi/cpa/la-bozza-di-regolamento-per-la-definizione-dei-criteri-di-redazione-dei-limiti-e-degli-schemi-informatici-degli-atti-giudiziari-per-il-processo-civile/ 

Limiti della sanatoria paesaggistica e efficacia delle circolari ministeriali

Nel ribadire che l'articolo 167 del D.Lgs. n. 42/2004 (Codice dei beni culturali e del paesaggio) non è interpretabile se non nel senso che l'esame di compatibilità paesaggistica deve sempre precedere la realizzazione dell'intervento e che suscettibili di accertamento postumo di compatibilità paesaggistica sono unicamente gli interventi elencati alle lettere a), b) e c) del comma 4, il Il T.A.R. L'Aquila introduce alcune riflessioni sull'efficacia delle circolari ministeriali e sulla loro autonoma impugnabilità, dissonanti rispetto al consolidato orientamento in tema.  


T.A.R. Abruzzo, L'Aquila, Sez. I, 7 aprile 2023 n.184, di Lorenzo Spallino


Link permanente: https://www.dirittopa.it/it/interventi/paesaggio/limiti-della-sanatoria-paesaggistica-e-efficacia-delle-circolari-ministeriali/ 

Sinteticità e chiarezza degli atti nel processo amministrativo: repertorio di giurisprudenza.

Effetti della violazione del dovere di sinteticità e chiarezza degli atti amministrativi e dello sforamento dei limiti dimensionali stabiliti con decreto del presidente del Consiglio di Stato.


Link permanente: https://www.dirittopa.it/it/interventi/cpa/chiarezza-e-sinteticit-degli-atti-nel-processo-amministrativo/ 

Decreto Milleproproghe: prorogati (nuovamente) i termini di inizio e fine lavori nonchè quelli di validità delle convenzioni edilizie.

Il decreto-legge 21 marzo 2022, n. 21, come coordinato con la legge di conversione 20 maggio 2022, n. 51, recante: «Misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina.» ha disposto, all'art. 10 septies (Misure a sostegno dell'edilizia privata) l'ulteriore proroga di due anni dei termini di inizio e ultimazione dei lavori dei titoli, dei termini di validità di inizio e fine lavori stabiliti dalle convenzioni di lottizzazione nonchè di quelli contenuti nei piani.

Art. 10 septies - Misure a sostegno dell'edilizia privata

1. In considerazione delle conseguenze derivanti dalle difficoltà di approvvigionamento dei materiali nonché dagli incrementi eccezionali dei loro prezzi, sono prorogati di due anni: 

a) i termini di inizio e di ultimazione dei lavori, di cui all'articolo 15 del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, relativi ai permessi di costruire rilasciati o formatisi fino al 31 dicembre 2023, purché i suddetti termini non siano già decorsi al momento della comunicazione dell'interessato di volersi avvalere della presente proroga e sempre che i titoli abilitativi non risultino in contrasto, al momento della comunicazione del soggetto medesimo, con nuovi strumenti urbanistici approvati nonché con piani o provvedimenti di tutela dei beni culturali o del paesaggio, ai sensi del codice di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42. La disposizione di cui al periodo precedente si applica anche ai termini relativi alle segnalazioni certificate di inizio attività (SCIA), nonché delle autorizzazioni paesaggistiche e alle dichiarazioni e autorizzazioni ambientali comunque denominate. Le medesime disposizioni si applicano anche ai permessi di costruire e alle SCIA per i quali l'amministrazione competente abbia accordato una proroga ai sensi dell'articolo 15, comma 2, del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, o ai sensi dell'articolo 10, comma 4, del decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 settembre 2020, n. 120, e dell'articolo 103, comma 2, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27; 

b) il termine di validità nonché i termini di inizio e fine lavori previsti dalle convenzioni di lottizzazione di cui all'articolo 28 della legge 17 agosto 1942, n. 1150, o dagli accordi similari comunque denominati dalla legislazione regionale, nonché i termini concernenti i relativi piani attuativi e qualunque altro atto ad essi propedeutico, formatisi fino al 31 dicembre 2023, purché non siano in contrasto con piani o provvedimenti di tutela dei beni culturali o del paesaggio, ai sensi del codice di cui al decreto legislativo n. 42 del 2004. La presente disposizione si applica anche ai diversi termini relativi alle convenzioni di lottizzazione di cui all'articolo 28 della legge 17 agosto 1942, n. 1150, o agli accordi similari comunque denominati dalla legislazione regionale, nonché ai relativi piani attuativi che hanno usufruito della proroga di cui all'articolo 30, comma 3 -bis, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, e della proroga di cui all'articolo 10, comma 4 -bis, del citato decreto-legge n. 76 del 2020.

       

Piani attuativi e decorso del tempo negli obblighi urbanizzativi

La sezione I del T.A.R. Campania, Salerno, pur dando atto della presenza di orientamenti diversi, ritiene che il termine prescrizionale non possa applicarsi alle previsioni urbanizzative contenute nelle convenzioni urbanistiche in quanto l'applicazione dell'istituto di cui all'art. 2934 c.c. determinerebbe la polverizzazione degli oneri cui l’Amministrazione, con il conforto della legge e dello strumento urbanistico, ha subordinato la realizzazione del progetto edificatorio.


Commento a T.A.R. Campania, Salerno, Sez. I, 27 dicembre 2022 n. 3659.


Link permanente https://www.dirittopa.it/it/interventi/urbanistica/piani-attuativi-e-prescrizione-degli-obblighi-urbanizzativi/ 

Prime indicazioni giurisprudenziali in materia di stato legittimo dell'immobile

 L'incremento degli interventi edilizi generato dal regime del cd. Superbonus ha costretto il legislatore a intervenire sul Testo Unico dell'Edilizia introducendo sia un regime finalizzato alla semplificazione delle procedure per gli interventi ammessi ai benefici fiscali sia la più vasta nozione di "stato legittimo degli immobili".  


Su quest'ultima definizione, i cui perimetri applicativi non sono chiarissimi, possono essere utili alcune, prime, indicazioni dei giudici amministrativi.  


Link permanente: https://www.dirittopa.it/it/interventi/edilizia/stato-legittimo-dell-immobile-prime-indicazioni-giurisprudenziali/ 

Edificabilità in fascia di rispetto cimiteriale: il punto del TAR Lombardia.

 La Sezione seconda del T.A.R. Lombardia, Milano, interviene in tema riduzione delle fasce di rispetto cimiteriale e di distanza minima delle edificazioni private dal perimetro del cimitero, facendo chiarezza in una materia in cui si segnalano prassi difformi dalla previsione legislativa.


T.A.R. Lombardia, Milano, Sez. II, 6 aprile 2022 n. 772, di Fabrizio Donegani


Link permanente https://www.dirittopa.it/it/interventi/edilizia/fasce-di-rispetto-cimiteriale-e-deroghe-il-punto-del-tar-lombardia/ 

Autorizzazione paesaggistica postuma e sanatoria edilizia

Eccettuate le limitate fattispecie previste dal comma 4 dell'art. 167, del d.lgs. n. 42/2004, in presenza di un vincolo paesaggistico è precluso il rilascio del permesso di costruire in sanatoria ex art. 36, d.P.R. n. 380 del 2001, stante il divieto di autorizzazione paesaggistica postuma previsto dall' art. 146, d.lgs. n. 42/2004. L'eventuale emissione dell'autorizzazione paesaggistica non produce alcun effetto estintivo dei reati né impedisce l'emissione dell'ordine di rimessione in pristino.

Commento a Cassazione Penale, Sezione III, 14 giugno 2022, n. 23427.

Codice del processo amministrativo: tabella riepilogativa dei termini.

 Abbiamo aggiornato la tabella riepilogativa dei termini contenuti nel Codice del processo amministrativo (Decreto Legislativo 2 luglio 2010, n. 104), utilizzando il testo vigente alla data del 2 agosto 2022.  


Link permanente: https://www.dirittopa.it/it/materiali/infografiche/codice-del-processo-amministrativo-tabella-riepilogativa-dei-termini/

Superbonus 110% e stato legittimo dell'immobile

La presentazione della particolare CILA dedicata agli interventi del superbonus 110% se da un lato non richiede più l'attestazione dello stato legittimo di cui all' articolo 9-bis, comma 1-bis, del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, introdotta dall'articolo 51, comma 3-quinques, del decreto legge n. 104/2020 unicamente - vale la pena ricordarlo - con riferimento alla CILA relativa al superbonus ma ignorata dalla CILA nazionale, dall'altro non per questo si sottrare al principio generalissimo secondo il quale qualsiasi intervento edilizio non può prescindere dalla conformità dell'immobile su cui si interviene.


Superbonus 110% e stato legittimo dell'immobile, di Lorenzo Spallino


Link permanente: https://www.dirittopa.it/it/interventi/edilizia/superbonus-110-e-stato-legittimo-dell-immobile/ 

Codice delle comunicazioni elettroniche: il diritto di prelazione dei beni destinati alle reti

Intervenendo nel 2021 sul Codice delle comunicazioni elettroniche per dare attuazione alla direttiva UE  2018/1972, istitutiva del codice europeo delle comunicazioni elettroniche, il legislatore italiano - senza che in alcun modo la direttiva prevedesse alcunché a questo proposito - ha esteso gli istituti della prelazione e del riscatto, di cui alla legislazione sulla locazione del 1978, ai beni destinati alla installazione e all'esercizio degli impianti di reti di comunicazione elettronica ad uso pubblico.


Decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259, articolo 51


Link permanente su #PA:


Pandemia e proroga dei titoli abilitativi in Lombardia

Il quadro delle proroghe dei titoli edilizi in Lombardia dopo l'intervento della Corte Costituzionale.


Corte Costituzionale 21 dicembre 2021, n. 245, commento di Fabrizio Donegani


Link permanente su #PA: 


Riviste giuridiche disponibili gratuitamente

Nei primi mesi di quest'anno abbiamo proceduto ad una ristrutturazione dello studio. In quest'ottica abbiamo deciso di tenere, quanto alle riviste, tutto ciò che riguarda il diritto amministrativo e di cui si continua la versione cartacea, mentre il resto, spesso interrotto nel corso degli anni a causa della carenza di spazi, è stato trasferito in uno spazio separato dallo studio. Dopo qualche mese in cui ci siamo accorti che, pur con il massimo ordine, la consultazione è diventata complessa, abbiamo deciso di rendere le riviste che trovate elencate qui sotto, disponibili per chi fosse interessato al ritiro. Ovviamente, gratuitamente. Sono tutte rilegate e in ottimo stato. Per ragioni organizzative non è possibile ritirare singoli numeri, ma unicamente la rivista nel suo complesso.  


Per informazioni, scrivere a l.spallino@studiospallino.it


[le riviste interlineate sono state prenotate: l'elenco è in aggiornamento]


 Rivista Anni
 ARCHIVIO DELLE LOCAZIONE E DEL COMMERCIOdal 1979 al 2012
 BANCA, BORSA E TITOLI DI CREDITOdal 1934 al 2012
 DIRITTO DI FAMIGLIA E DI PERSONEdal 1972 al 2003
 DIRITTO E GIURISPRUDENZA    1947, 1952, 1953, 1959, 1966, 1967, dal 1974 al 1993
 DIRITTO FALLIMENTAREdal 1951 al 2014
 DIRITTO PUBBLICO    1955, 1967, dal 1971 al 2012
 FORO DELLA LOMBARDIA (IL)1931-32
 GIURISPRUDENZA AGRARIA ITALIANA1954, 1955, 1965, 1969, 1970, al 1956 AL 1964
 GIURISPRUDENZA ANNOTATA DI DIRITTO INDUSTRIALEdal 1974 al 2002
 GIURISPRUDENZA COMMERCIALEdal 1974 al 1991
 GIURISPRUDENZA ITALIANAdal 1910 al 2012
 GIUSTIZIA CIVILE REPERTORIO1971, 1973, 1992
 LAVORO E PREVIDENZA OGGIdal 1974 al 1997
 LEX – LE LEGGI dal 1934 al 2005
 NUOVE LEGGI CIVILI COMMENTATE (LE)      dal 1978 al 2011
 MASSIMARIO GIURISPRUDENZA ITALIANAdal 1942 al 2008
 MONITORE DEI TRIBUNALIdal 1860 al 1977
 NUOVO DIRITTO        1959-1979 + AGOSTO -SETTEMBRE 1989
 REPERTORIA GIURISPRUDENZA ITALIANAdal 1899 al 2008
 RESPONSABILITA’ CIVILE E PREVIDENZAdal 1932 al 1942 +1950
 RIVISTA DELLE SOCIETA’dal 1956 al 2012
 RIVISTA DI DIRITTO PRIVATO1932 e n. 1 1996
 RIVISTA DIRITTO COMMERCIALEdal 1903 al 1985
 RIVISTA ITALIANA DIRITTO DEL LAVOROdal 1974 al 1997
 RIVISTA TRIMESTRALE DI DIRITTO E PROCEDURA CIVILEdal 1948 al 2008


Piani attuativi, vincoli paesaggistici e ruolo della Soprintendenza

La sentenza ha certamente il merito di definire i confini attraverso i quali da un lato imporre alla Soprintendenza un ruolo attivo nella pianificazione locale e dall'altro preservarne i poteri quando se ne ometta il coinvolgimento.


Commento a T.A.R. Lombardia, Brescia, Sez. II, 12 febbraio 2021 n. 150.


Link permanente: https://www.dirittopa.it/it/interventi/paesaggio/piani-attuativi-vincoli-paesaggistici-e-ruolo-della-soprintendenza/ 

Copyright © www.studiospallino.it